Che cos’è il siero

Durante la fermentazione si forma una sostanza giallognola/biancastra, dalla consistenza acquosa, è il siero.
Il siero viene prodotto ad ogni fermentazione  e la sua presenza più o meno visibile e massiccia, dipende da diversi fattori tra i quali il tipo di latte e il tempo di fermentazione. In generale, un latte meno grasso, produce più siero di un latte intero, inoltre più sono lunghi i tempi di fermentazione e più si può veder crescere la quantità d siero fino a separarsi totalmente dalla parte grassa.
Il siero è parte integrante del kefir, e va bevuto assieme alla parte grassa, dando una bella mescolata. Il siero del latte, ottenuto per fermentazione del latte stesso, ha un elevato valore energetico (27 kcal per 100 grammi di prodotto).
Contiene carboidrati (5,14 grammi), zuccheri (5,14 grammi), proteine (0,85 grammi), grassi (0,36 grammi). E’ ricco di sodio e ha un ampio contenuto di acqua. E’ ricco anche di calcio, fosforo e potassio, magnesio e vitamina B12. Durante la conservazione del kefir in frigo vi potrà capitare di notare la separazione del siero, è normale.
Il kefir è un alimento vivo, continua a fermentare anche senza grani e quindi a separare il suo siero.
Alcune fonti (tra le quali http://docedieta.com) sostengono che aiuta a controllare il peso, aiutando lo sviluppo della massa magra, inoltre sembra controlli  anche i livelli degli zuccheri nel sangue. Quando si ha un’eccedenza di kefir e si vuole usarlo per preparazioni culinarie, si può separare il siero e utilizzarlo per vari scopi.
Noi consigliamo di bere il kefir sempre completo del suo siero e di separarlo solo in caso di esubero.
Esistono varie possibilità di utilizzo del siero del kefir di latte:
Può sostituire l’acqua in qualsiasi ricetta. Si può utilizzare anche per fare il pane, i pancakes, i wafel i biscotti ed altro ancora.

Suggerimenti

Si possono fermentare legumi, verdure, frutta.
Nei frullati, negli smoothies, nelle centrifughe.
Per lavare i capelli fragili e spenti, donerà loro morbidezza e lucentezza.
Nella ciotola del vostro cane diluito con l’acqua.
Per le piante, basta metterne qualche goccia in un litro d’acqua.
Insieme all’aglio ed al prezzemolo è ottimo per marinare carne e pesce.
Per l’ammollo dei legumi, li renderà più facili da digerire.
Aggiunto nelle minestre a fine cottura, aiuta ad alzare le difese immunitarie.